Tag: vacanze

Sproloquio domenicale

Quello che non perdonerò veramente mai alla commercial women’s fiction è l’aver fatto passare il concetto per cui l’immaturità emotiva è carina, simpatica, una cosa da imitare. In questo libro c’è una donna di trent’anni, istruita, bella, di successo, appena sposata con lo strafico di turno, che rimane impietrita e quasi incapace di reagire alla notizia di essere… incinta. Non moribonda, non sul lastrico. Incinta.
Cosa pensavi, brutta deficiente, che li portasse la cicogna? EH?
(Ho bisogno di una vacanzina, mi sa)

Annunci