Categoria: fatterelli miei

Centotrentaquattro

Ho pubblicato centotrentaquattro traduzioni. Senza contare quelle tecniche. Mi ero ripromessa di festeggiare la cinquantesima con una torta, poi mi è scappata, allora ho detto sarà per la centesima.

Domani mi compro una torta.

Clonazione

Tanti anni fa parlai con una persona convinta che la clonazione avrebbe risolto il problema della fame nel mondo. Dopo averci riflettuto a lungo mi venne in mente che pensava alla clonazione come al replicatore di materia di Star Trek.

ma pensa

a quindici anni sul diario scolastico attaccavo foto di uomini belli e copiavo testi di canzoni, citazioni di libri e frasi a effetto prese qua e là. ora ho un account su tumblr. e non devo nemmeno lasciare lo spazio per i compiti.

Okay, panic

Bene. Abbiamo venduto casa.

Bene. Ora dobbiamo comprare l’altra.

Bene. Poi c’è il trasloco.

Bene. Nel frattempo devo consegnare due libri.

Dovrei essere in pieno panico.

Infatti.

ritorni

La casa silenziosa, la luce grigia e un po’ molle. Solo un gatto in giro, perché gli altri tre si sono offesi. I cavi dei computer che pendono inerti, l’orto deserto e muto. La scrivania polverosa e la voglia di fuggire.
E tutto questo per una settimana al mare. Pensa se andavo un mese alle Maldive.

Anniversari

Da questa foto si capisce perfettamente che gli piacevano i gatti, la buona cucina e che sapeva spiegare in parole semplici la meccanica quantistica.

oggi avrebbe compiuto 84 anni.

auguri, papà.

Ma com’è

che una volta riuscivo disinvoltamente a inventare una saga con al centro una casa di produzione di film di serie B e ora devo riflettere mezza giornata per scrivere un’email a una collega? per concludere poi che gliela scrivo domani?

Hashimoto Hakaru, spero che tu stia languendo nell’inferno degli endocrinologi.